Weekend non positivo per gli Under 14.


Sabato 27/10 i ragazzi dell'UHC Varese Wild Boars Under14 sono andati a Sesto S.Giovanni per la prima giornata del campionato 2018/2019.

I cinghialini hanno giocato la prima partita contro gli FC Milano Bullets.
La direzione della partita si è intuita sin da subito, quando al secondo minuto di gioco, con un contropiede fulmineo i Wild Boars vengono sorpresi dagli avversari, concedendo l'1-0.
Dopo questo svantaggio però, i nostri ragazzi fanno quadrato e in maniera molto ordinata e concentrata, difendono bene, rispetto al maggior possesso palla di Fc Bullets, che comunque continuano a produrre gioco, cogliendo anche un palo.
Al 12° minuto, la pressione di FC produce un gol, ma di rapina, e al minuto 13, un bel diagonale dalla sinistra, porta il punteggio sul 3-0.
Nonostante tutto la partita continua a vivere su un buon equilibrio, che porta i Cinghialini ad un bel paio di azioni, che portano al tiro prima Sirtori e poi Marcolin, ben imbeccati in entrame le azioni da Giura, seguiti da altre belle azioni di FC ben neutralizzate del nostro portiere Chiodini.
Fino a quando sul finire del primo tempo una bella azione da parte di UHC porta Sirtori alla segnatura del 3-1, che chiude il primo tempo.
La ripresa riparte ancora con una buona pressione da parte dei nostri, che non riescono però a concretizzare questo buon momento, e come a volte accade, arriva invece un uno-due da parte degli avversari che in due minuti portano il punteggio sul 5-1.
Segue una fase di possesso palla da parte di FC Bullets, interrotto da alcune azioni di contropiede di UHC Varese che evidenziano la buona forma anche del portiere avversario.
Un errore di impostazione in fase di ripartenza di UHC, porta FC a segnare il 6-1.
Durante un cambio, Marcolini prende due minuti di penalità per essere entrato in campo prima che fosse uscito il suo compagno, e questo porta, grazie all'uomo in più, prima dello scadere dei due minuti, il goal del 7-1.
La stanchezza ed un pizzico di sconforto per il passivo così pesante, non meritato, porta i nostri Cinghialini a subire l'8-1 al minuto 18, che chiuderà definitivamente la partita.
Come già evidenziato, i nostri ragazzi hanno giocato questa partita al meglio delle loro possibilità, assolutamente non sfigurando e sicuramente meritando un passivo meno pesante di quel che poi è stato.

La seconda partita ha visto il confronto tra i nostri Cinghiali e i ragazzi di Geas Sesto.
Anche in questo secondo incontro non partiamo benissimo, andando in svantaggio al primo affondo degli avversari, a cui segue invece una lunga fase di azioni ben costruite da una parte e dall'altra, con i portieri impegnati in belle parate, fino al 10° minuto, quando un bel tiro dalla distanza porta Geas sul 2-0.
I nostri ragazzi accusano stanchezza fisica, causata dal fatto di non aver ricambi da poter sfruttare dalla panchina, e infatti al minuto 13, incassiamo il 3-0.
UHC Varese prova a reagire con alcune belle azioni, ma che non riesce a concretizzare, cosa che invece Geas a fare molto bene con un'azione di contropiede che li porta sul 4-0.
I nostri ragazzi scoraggiati dal non concretizzare il bel gioco espresso, incassano anche il 5-0 con un tiro dalla distanza che chiuderà il risultato del primo tempo.
Il secondo tempo parte come era partito il primo, e cioè al primo affondo, Geas con un tiro non irresistibile, segna il 6-0.
Anche in questo caso UHC torna a concentrarsi e comincia una bella fase della partita nella quale entrambe le squadre si affrontano a viso aperto, con anche due pali presi da UHC, equilibrio interrotto all'8° minuto, con Geas che con un tiro da quasi centrocampo insacca il 7-0.
A questo punto il dominio territoriale di Geas non mette in dubbio il risultato della partita, e all'11° minuto l'ennesima azione corale dei nostri avversari li porta a segnare l'8-0.
Quindi una fase di stanca della partita porta il cronometro al minuto 16, quando Geas Sesto, in 30 secondi mette a segno 2 goal, portando sul 10-0 il punteggio.
Anche se tardi, scatta un qualcosa all'interno dei nostri ragazzi, che con un moto di orgoglio, si riportano in avanti e ne giro di 2 minuti, segnano rispettivamente con Sirtori, Marcolin e Macchi, portando il risultato sul definitivo 10-3.
Anche qui facciamo un applauso ai nostri ragazzi che hanno dato tutto, e anche di più, e che avrebbero meritato un risultato che meglio descrivesse l'impegno da loro profuso!
Prossimo appuntamento il 15 dicembre sempre in territorio milanese.

Autore: Gianni Giura